domenica 5 febbraio 2012

Il migliore dei mondi possibili

Incredibile che nel 2012 ci si veda ancora costretti a leggere, sentire o vedere minchiate tremebonde a proposito del nostro pianeta come il migliore dei mondi possibili donatoci per grazia e intercessione divina affinché lo si domini  per potersi porre al livello dello stesso divino. E dunque giustificare ogni nefandezza, ogni azione atta a svuotare il serbatoio illimitato di risorse e ad accumulare ogni scarto degradante. Pensavo che neo-fatalismo e teodicea cristiana fossero oramai come le lucciole.

Passi per le aree più profonde e retrograde del conservatorismo reazionario statunitense come il troglodita governatore del Texas.
Ma quando capita di vedere (non leggere, ché è un insulto alla scrittura) robe partorite dalla fervida mente manichea del connubio cat(t)o-filo-svipopismo + ciellismo + neo-creazionismo etc etc., allora, davvero: non  c'è più limite al peggio (vedi ad es. qui, qui o qui).

Questo non può che essere il migliore dei mondi possibili, ovvio. L'ha ben rappresentato anche Lars Von Trier nel suo bellissimo ultimo film "Melancholia".

Lo dice con chirurgiche parole il debunker per eccellenza Paolo Attivissimo, dal cui ultimo post ho preso il video impressionante che vi posto alla fine.
Questo è il pianeta che abitiamo. È fatto così, che ci piaccia o no. È violento e inospitale. O meglio, è indifferente. Non gliene frega nulla delle nostre aspirazioni, delle nostre guerre imbecilli e delle nostre visioni romantiche che lo dipingono come la culla ideale donataci per intercessione divina. Prima ci svegliamo e accettiamo questo fatto e meglio è per tutti.

3 commenti:

  1. "Questo è il pianeta che abitiamo. È fatto così, che ci piaccia o no"
    Con buona pace di tutti noi e del buon François Marie Arouet, dovremmo convincerci che, oltre che indifferene, questo pianeta è infestato di Pangloss, coi quali non si può ragionare.

    Invoco almeno una riserva protetta dove noi altri ci si possa rifugiare per tempo e lasciarci estinguere in santa pace! :-)

    Lorenzo

    RispondiElimina
  2. Bella la tua acre e caustica ironia ;-) Concordo pienamente, of course.

    BTW: ieri sera ho rivisto, dopo 20 anni, uno dei più bei film degli anni 90 (forse il più bello, imho), nel quale la figura onnipresente di Candido ne impregna tematica e atmosfere. Quale film?
    http://www.youtube.com/watch?v=N90sl94g7PE

    RispondiElimina
  3. grazie, in particolare per la segnalazione del film che non conoscevo. Cercherò di colmare la lacuna

    Lorenzo.

    RispondiElimina