Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

I cicloni tropicali nell'Antropocene

Immagine
Siamo nel pieno della stagione dei cicloni tropicali dell'emisfero boreale. Nonostante una previsione per il 2018 al ribasso, anche quest'anno gli uragani atlanticirischiano di lasciare il segno, per tacere dei tifoni del Pacifico.

Ne approfitto per fare il punto della situazione per quel che concerne il legame fra questi eventi e i cambiamenti climatici (si veda, ad es., questo recente e interessante articolo, i grafici e la tabella che seguono e in apertura di post vengono da lì). Qualcosa avevo già scritto per es. qui ma anche qui e qui in occasione della scorsa intensa stagione nell'Atlantico.



Come sappiamo, il cambiamento climatico influisce sta iniziando ad influire anche su tali eventi meteorologici estremi, come i cicloni tropicali, gli uragani e i tifoni. Questi eventi rari, molto intensi, con forti impatti socio-economici sono influenzati, come molti altri, da un clima mutato perché le condizioni ambientali al contorno nei quali si formano sono diverse rispetto…

Non è vero!

Immagine
Tutte uova crude?

La maggior parte delle persone, analizzando l’immagine e considerando che probabilmente è stata scattata ad un bancone di un mercato, arriverebbe alla conclusione che effettivamente le uova sono fresche e non cotte, quindi crude.
E invece no! Si farà avanti anche lo scettico, il bastian contrario o, peggio, il complottista che avanzerà la possibilità che fra queste uova una potrebbe essere cotta, quindi soda. Il motivo che un uovo cotto si sia insediato fra le crude non richiede spiegazione, chi avanza questa tesi non vuole specificarlo, il dubbio però dilaga. Siamo sicuri che al mercato le uova sono tutte crude?

Ora applicate lo stesso ragionamento ai cambiamenti climatici.
Enti scientifici di tutto il mondo affermano che il riscaldamento globale è in corso, evidente, misurato e comprovato. Mentre alcuni si ostinano a trovare un grafico, una misura, un uovo sodo, per tessere teorie contro l’evidenza dei cambiamenti climatici, se non osiamo definirli complottisti p…

Speed up?

Immagine
In un mondo che si riscalda, quasi tutte le aree del pianeta - continentali ma pure oceaniche - tendono a seguire i trend globali. Ci sono, poi, delle peculiarità locali che si sovrappongono al trend globale. Una di queste, come si sa, è l'area oceanica atlantica a sud della Groenlandia - una delle poche zone in controtendenza, oggetto di speciale attenzione e di parecchi studi recentemente pubblicati. Altre particolarità si riscontrano in diverse zone in specifici momenti, per es. le rampa termica degli anni 70 negli oceani fra il 30esimo e il 70esimo parallelo sud o quella nella Warm Pool IndoPacifica degli anni 90.

Come si sa dalla fisica di base, i forcing radiativi non hanno un andamento lineare e in più capitano periodi in cui gli stessi forcing radiativi sono in fase fra di loro (per es. accumulo gas serra, assenza di forti eruzioni vulcaniche, abbattimento dei solfati,...) e altri in cui sono fuori fase (per es. accumulo di gas serra, frequenti forti eruzioni vulcaniche, …

Terza estate più calda

Immagine
Con una temperatura media stagionale di 2,0 °C superiore alla norma 1981 - 2010 in Svizzera è terminata la terza estate più calda dall’inizio delle misure sistematiche, nel 1864. Più calde furono solo l’estate 2015, con uno scarto positivo sulla norma di 2,3 °C, e la leggendaria estate del 2003, con 3,6 °C. Al quarto posto l'estate del 2017 e quinta l'unica superstite del secolo scorso rimasta nelle top 5: quella del 1994.



Caldo estivo estremo sempre più frequente

In Svizzera, per la terza volta in pochi anni, la temperatura media dell’estate è stata superiore a 15,0 °C. Prima degli anni ’80 del secolo scorso, quando ci fu un evidente rialzo delle temperature estive, solo di rado e unicamente in occasione delle estati più calde si registrava una temperatura media superiore a 13,0 °C. Negli ultimi due decenni questa soglia è invece raggiunta o oltrepassata in modo sistematico; le estati con una temperatura media inferiore ai 12,0 °C, frequenti fino al 1980, sono invece sparite d…