giovedì 10 novembre 2011

Spread carbonico

388.92 invece di 350.


Più di 2 ppm in più all'anno. 


Mica male.

Male. 

Anche perché, di questo passo, non c'è limite al peggio.

Peggio del limite?

3 commenti:

  1. di questo passo purtroppo parlare di clima diventera' curiosita' amena di qualche salotto buono. I problemi economici stanno gia' pesando come macigni. TC

    RispondiElimina
  2. A dimostrazione che le politichette verdi locali non servono a un beneamato, tranne a mettere a posto il voto coscenzioso dell'ecologista da salotto (caldo). E no, non è vero neppure che da qualche parte bisogna pur cominciare, che se nessuno fa nulla niente serve. NO, non serve proprio a niente. Sarò pessimista: lo schianto è inevitabile. Olduvai.

    RispondiElimina
  3. Certo, lo schianto *sembra* inevitabile. Alla faccia, per esempio, di questi
    http://news.stanford.edu/news/2009/october19/jacobson-energy-study-102009.html
    e quest'altri
    http://www.sciencedaily.com/releases/2010/04/100406125545.htm

    RispondiElimina