Antipasti fritti di carnevale

Carnevale marzolino, quest'anno, ma gli antipasti fritti sono già pronti.
E che ogni scherzo vale, lo dimostrano alcune recenti "ricette" che ho letto qua e là.


Qua (e qua), per es., un ingegnere (di quelli che sanno tutto e basta!) ci spiega la sua entusiasmante scoperta che sa di rivoluzionario come un pesce sa di fresco dopo una settimana fuori dall'acquario.

, per es., sfide bizzarre che qualcuno ha raccolto e rivoltato come un guanto, ma qui altre sfide che invece foraggiano battaglie degne di Pietro il Grande.

, infine, un affetto dell'effetto D-K cerca di rimuovere - suo malgrado - le condizioni al contorno come si rimuove un tappeto sul quale si sta tentando di rimuovere un tappeto.

Per es.: prima scarta le ipotesi che i GHG possano aver forzato il clima nel XX secolo (solita ipotesi TPC) perché, secondo il centralinista,
il ‘900 è correlato ai picchi di flusso magnetico solare sia negli anni 30 sia negli anni 90.
Al che io rispondo con un paio di bigné allo zabaione.

Deve trovarli particolarmente indigesti, dal momento che, dopo avergli ricordato come
effetti simili non sono sempre necessariamente frutto di cause simili: lei difenderebbe un accusato di un reato sulla scorta del fatto che non era presente in caso di simili reati avvenuti in passato?
lui non trova di meglio che scartare altri pacchi pieni di antipasti fritti. Non riesce proprio a liberarsi dei non sequitur. Infatti, dopo avergli fatto notare che
*bisogna* tenere in considerazione il fatto che il peso dei diversi fattori forzanti sulle variazioni di temperatura dipende sempre dal periodo di tempo specifico e dalla scala temporale che si sta osservando o prendendo in considerazione
e avergli ricordato (caso mai, in fase pre-digestiva, l'avesse dimenticato) che
Come si sa, il forcing dei GHG antropogenici comincia all’incirca dal 1800 e cresce fino alla sua massima influenza dopo la metà del XX secolo,
 il centralinista risponde:
Oddio, per un periodo come l’Olocene, iniziato 11700 anni fa, “dal 1800″ non è un po’ pochino ?
il che ci fa subito intuire che tipo di antipasto viene servito in seguito: frittelle fritte tre volte nell'olio di motore...

Io sospetto che lui sposi l'ipotesi Ruddiman. Naaa, quella è fantascienza, secondo lui. E anche di quella tosta. Siccome però, alcuni antipasti dopo e durante un brindisi con ocasapiens, dimostra chiaramente che per lui fare ipotesi a partire da osservazioni non fa parte della scienza, credo che i vari Asimov, Clarke, Dick, Lem, Ballard et al. possano anche riposare tranquillamente.
Un terrapiattista diversamente esperto di clima di scienza tiene in salvo la fantascienza divertendosi a festeggiare il carnevale in anticipo sui tempi.

Perle di saggezza carnascialesca raccolte nell'oceano della rete fra un naufragio e l'altro.

Commenti

  1. Hélas e non solo, appena hanno finito di ripetersi sbarca uno convinto che solo lui sa che sul pianeta c'è acqua (tutta maiuscola perché è pure santa). Almeno tira in ballo anche gli aerosol, invece di una sola causa e vien quasi da dargli un bacio in fronte.

    RispondiElimina
  2. Alludi ad Alessandro, per caso? Vecchia conoscenza forumistica. È un ingegnere (...), la passione ce l'ha e per certi versi è anche bravo. Ma ha delle fisse e, fra queste (Acqua Santa, oscillazioni oceaniche, sottocicli solari), che - a parte Pielke sr, Spencer e Lindzen - gli altri (cioè praticamente l'intera comunità) sono tutti sprovveduti e i loro papers carta straccia per doppio uso.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il clima scatena la guerra

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks