Schwartz wie Kohl aus QLD


Un po' di carbone (Kohl) nella calza, oggi. Nero (Schwartz) come quello che non si potrà usare come coke a causa del Queensland alluvionato e nero come anche il nome dell'autore principale di questo paper che Claudio Costa mi ha segnalato come meritevole di entrare nei Top Hits 2010.

Non me ne voglia Costa, ma nella calza oggi ai miei bambini ho fatto trovare qualcosa di meno nero e inutile: due belle armoniche, così evito di sentirmi il noise fracassante delle vuvuzelas e li inizio a cercare risposte nel vento...:-D

Detto esplicitamente: il paper sarà anche bello, ma non vedo proprio perché debba entrare di diritto nei top del 2010, ce ne sarebbero molti altri, semmai. Il titolo sexy ("Why hasn't Earth warmed as much as expected?")  è sicuramente un atout, perché suona hollywoodianamente come uno spot di Bastardi sulla NIA. Ma tant'è: specchietto per allodole mediatiche sempre alla ricerca dell'Evento e tributo dovuto per i figli di mamma Watts...

3 punti veloci (h/t J.Annan e A.Jokimäki) e poi chiudiamo col carbone.


. teoria, osservazione empirica, modellizzazione numerica: i 3 lati del triangolo. Qui non c'è nessun nuovo ramo intuitivo teorico, nessuna nuova analisi osservativa, solo un semplice bilancio energetico del sistema terrestre. Meglio allora optare per qualcosa di più approfondito, semmai. Per es. qui o qui.

. secondo gli autori, la variabilità naturale dovrebbe aver contribuito ad un raffreddamento di circa 0.2 gradi nel periodo preso in esame (il "record" strumentale dell'era industriale), mentre il forcing dei GHG dovrebbe aver contribuito ad un riscaldamento - seppur inferiore al previsto (per gli autori) - comunque 4 volte superiore a quello massimo che ci si aspetterebbe dalla sola variabilità naturale. Quindi c'è anche un implicito duro colpo indirizzato a tutti quelli che credono che l'attuale GW sia un natural rebound dalla LIA...

. se uno si legge il WGI dell'AR4, scoprirà che c'è già tutto lì, riposta compresa. It's the aerosol, stupid! direbbe qualcuno da qualche parte in novembre...e non solo gli aerosol, of course. Perché nel 2010 usare solo un forcing (cioè quello esercitato dall'aumento dei GHG) per giustificare l'"as much as expected" del titolo, vale a dire il cambiamento della T globale superficiale in risposta al forcing dopo che il sistema ha raggiunto un nuovo equilibrio? Misteri. De facto, il sistema climatico è tutt'altro che in equilibrio e se si inserissero nei modelli anche gli altri forcing radiativi (qui 10 anni fa nel TAR), il titolo del paper - giocoforza - dovrebbe essere mutato nell'assai meno sexy "Why has Earth warmed just as we expected"...

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks

Il 2016 in Svizzera