L'ABC del ClimatePuz

Alcuni esempi appositamente selezionati (i ciliegi sono in fiore....) di un modus operandi che si distingue in 3 specifiche categorie (elencate in rigoroso ordine proporzionale alla stupidità e/o inversamente proporzionale al banditismo e agli sprovveduti di cipolliana memoria):


A come ASS. Acronimo di un preoccupante insieme di molti sintomi in sé non gravi, ma potenzialmente sfociante nella Anti-Science-Syndrome. Sintomi tipici? IL solerte Romm dal suo blog ci avverte in primis che la sindrome è grave se è connotata da attacchi contro non-scientists, letale se Al Gore è il bersaglio. Poi ci rende partecipi dei suoi sintomi tipici che, ripeto, presi singolarmente sarebbero anche innocui (come un semplice raffreddore), ma se presenti contemporaneamente in almeno una buona metà possono anche rivelare la vera natura perniciosa della sindrome. Chi la contrae, in genere, suole ripetere long-debunked denier talking points (e in questo senso presenta alcune analogie con la terza categoria), quali ad es.

Periodo Caldo Medievale / la verde Groenlandia e i dolci vigneti inglesi e i passi alpini senza ghiacciai con i walser in canotta e braghe corte ad attraversarli / Hockey Stick / Michael Mann (sì, ci sono anche attacchi feroci ad personam, ora però Mann assai meno di moda e l'onda dice Jones, fra poco probabilmente sostituito da Trenberth o Santer...) / ètuttouncomplottofinanziatodaigoverniperaumetarciletasseeilClimateGatelodimostrerebbesmaccatamente / l'aumento delle T precede quello della CO2 / il vapore è un forcing e non un feedback e se è un feedback non sta aumentando e se sta aumentando raffredda le T globali / le macchie solari in tutte le loro salse / i raggi cosmici e se non lo sono la lunghezza del giorno e se non c'entra allora le maree del sole / i trucchi di Jones, le magie e gli effetti speciali di Mann, le perplessità di Trenberth / gli spot dell'Hotspot / le isole di calore urbane e quelle ubique di Lost / i vulcani sottomarini / le manopoline degli aereisol / lo shift del 76 e la PDO / l'era glaciale prevista nei 70 / il Global Cooling oramai conclamato ed iniziato / il GW che non c'è e se c'è non c'entra con l'aumento di CO2 e se c'entra questo aumento in realtà non c'è e se lo si vede significa che truccano i dati e se non li truccano la CO2 aumenta naturalmente e se non lo fa l'influenza antropica è comunque minima e se non è minima il GW farà bene e se non farà così bene costa comunque troppo mitigare...

Lenta la guarigione, per chi la contrae. Dicono che, spesso, si trasforma. E il soggetto che l'ha contratta sviluppa anticorpi tali per cui diventa più battagliero.
Modus masochistico? O stupido? Magari solo un allenamento per la B.



B come BASHING the Climate Reseach(ers). Mentre ascolate questa perla dai profondi 70, leggete (se ce la fate) il vomitevole attacco del "quotato" e patinato Specchio germanico: qui, mentre qui trovate qualcuno che ne tesse le lodi definendola "divulgazione equilibrata" (!), qui (auf deutsch) e qui le pazienti (!!) repliche, ben circostanziate e oramai all'arma bianca. Oppure, à discretion (fate voi), lo show di Allègre in Francia, con tanto di presa di posizione ufficiale da parte della comunità scientifica coinvolta e smascheramento della truffa (anche su Science). Oppure ancora le conseguenze fisiche e psichiche di onesti e autorevoli scienziati dopo l'incredibile linciaggio che li ha coinvolti in questi ultimi mesi (qui, qui o qui). Oppure infine (a rischio delirium), la lettera (auf deutsch) dei 2 desaparecidos N-IPCC Dipl.Ing.ETH all'indirizzo del presidente dell'ETH allo scopo di reindirizzare lo stesso istituto verso l'ideologia della Flatlandia (notare, nelle citazioni, sempre i soliti nomi che ricorrono)..........qui, davvero: no comment.
Modus sadico? O da banditi? Magari a sua volta solo un allenamento per la C.



C come CONCERN TROLL (CT). Esiste una ben nota sottocategoria dei Trolls chiamata appunto così (o Betroffenhietstroll auf deutsch) . Ne fanno parte tutti coloro i quali apparentemente affermano di condividere il consenso scientifico (in questo specifico caso sul GW e il climate change, ma potremmo estendere, a piacere, anche ad altri ambiti della scienza), ma poi inizian a tempestare chi ne sa (e fa) con 1000domande1000 che neanche i bambini....o che neanche le 11 Zichicchericchì al cospetto... e senza mai arrivarne ad una.
Modus che offre evidenti vantaggi a chi lo attua a scapito di chi ci casca e ne subisce le conseguenze. I primi - da veri ma anche raffinati banditi di cipolliana memoria - mettono sotto pressione, senza soluzione di continuità, i secondi. E, se questi si sentono in dovere di rispondere e chiarire, i CT raggiungono pienamente il loro scopo: quello appunto di depistare continuamente il discorso verso (raramente) nuove o (più spesso) riciclate questions che si ripetono ad intermittenza come in un loop senza hole. Tornando quindi ad ammalarsi della ASS.
Modus recursivo? O da sprovveduti?

Commenti

  1. @ Steph
    Molto bello ( non sono ironico) non vi è dubbio che in dialettica tu sia maestro!

    Ti chiederei "ma come mai nei modelli climatici non considerano le variazioni del flusso magnetico solare che è correlato immancabilmente a tutti i cambiamenti climatici dell'Holocene che non sono spiegabili altrimenti nè con i gas serra, nè con i cicli orbitali?"

    Te lo chiederei, ma siccome mi metteresti nella categoria C di quelli che fanno mille domande come i bambini, lascio perdere........come penso chiunque abbia domande da fare.
    Tra l'altro ho scritto una decina di articoli contro Al Gore su climate monitor quindi rientro anche nella categoria della sindrome ASS aggravata, cioè quella letale.

    Lugano addio cantavi.....

    RispondiElimina
  2. Claudio
    grazie dei complimenti:-)
    Sul ruolo del flusso magnetico solare: solo un po' di pazienza; in uno dei prossimi post previsti, la quarta parte sul sole (ma ne ho in cantiere davvero molti....e il tempo è scarso, as usual) parlerò anche di questo aspetto.
    Domande: non hai mai pensato che ci possa essere una notevole differenza fra - da un lato - curiosità, desiderio di informarsi, sana passione formativa, dubbio costruttivo ecc ecc. e - dall'altro - depistaggio per secondi fini e dubbio per strategia ideologica? Nel primo caso rientrano le domande dei bambini come quelle degli adulti che, come i bambini, chiedono per sapere davanti alla meraviglia della realtà fenomenica del mondo. Nel secondo caso, come detto, le domande dei CT.
    Ma questo ha ben poco a che fare con le domane che poni tu qui. Primo perché, sebbene tu possa anche comportarti da CT (o contrarre l'ASS, ma si può anche guarire, eh...), le domande che poni in un bloggino come questo non credo abbiano secondi fini (vista la misera platea che ha), secondo perché comunque io non mi chiamo né Jones, né Hansen, né Trenberth, né Pielke ecc ecc.
    Al Gore: sparare su di lui non è un sintomo diretto dell'ASS. Lo è (sempre secondo l'autore citato da cui ho preso spunto) se, in ogni circostanza in cui si critica il paradigma dominante suddetto (mediante un buon numero degli esempi elencati), si cita sempre Al Gore. In effetti lo vedo spesso in coloro che hanno contratto la sindrome. Oggi, però, possiamo anche sostituire Gore (l'articolo di Romm è del gennaio 2009), con la parolina magica ClimateGate.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il clima scatena la guerra

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks