Acqua...e sale

Caldo, più caldo, ancora più caldo ..... queste parole descrivono abbastanza bene le estati 2015, 2017 e 2018. E anche quest’estate siamo già confrontati con la seconda potente ondata di caldo. La canicola può avere effetti considerevoli sul benessere e sulla salute. Come ci conferma Esther Walter dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).



Perché il caldo può essere così stressante per il nostro corpo e il nostro benessere? 

Non siamo (ancora) abituati alle giornate calde alle nostre latitudini. Quindi il nostro corpo non è preparato a questo: la regolazione del calore richiede molta "energia". Per le persone le cui funzioni fisiche sono già appesantite, questo sforzo aggiuntivo può essere eccessivo e portare alla morte. Anche i fattori psicologici non devono essere sottovalutati: le persone anziane e fragili che vivono da sole in casa hanno maggiori probabilità di non uscire di casa con il caldo. Il loro isolamento sociale è ancora più pronunciato in questi giorni. E recenti ricerche confermerebbero che il caldo estremo ci rende psicologicamente più vulnerabili, aggressivi e stressati. I più colpiti sarebbero le persone psichicamente meno stabili. Il confine fra un caldo ancora sopportabile e una situazione che diviene più stressante si situerebbe, alle nostre latitudini, fra i 32 e i 33 gradi C.


Qual è la cosa più pericolosa di un evento di canicola? La temperatura, le notti calde, la lunga durata......? 

Si tratta di effetti cumulativi. Una notte tropicale, quando la temperatura notturna non scende sotto i 20 gradi, si verifica solo se è preceduta da giornate molto calde. Le ricerche dimostrano che le giornate canicolari sono meglio tollerate quando di notte c’è fresco e il corpo e la psiche possono recuperare. Se, ad esempio, non si riesce a dormire, questo naturalmente mette a dura prova anche le prestazioni dei lavoratori. Se siamo colpiti da stress da calore per diversi giorni e notti, aumentano i decessi e i ricoveri di emergenza in ospedale.


Quando l’evento di canicola mette a dura prova il nostro organismo? All'inizio? 

I primi giorni caldi dell'anno sono effettivamente i più provanti. Il cosiddetto tasso di mortalità supplementare è quindi il più elevato. L'UFSP desidera pertanto sensibilizzare la popolazione e gli operatori sanitari già nel mese di maggio, e non solo quando il grande caldo sta già iniziando.


Quali sono i sintomi dello stress da calore? 

 I sintomi di stress da calore includono debolezza, vertigini, confusione, aumento del polso, diarrea o vomito.


Consiglio: Come proteggersi al meglio da un’ondata di canicola? 

Prendersela con calma e cercare di stare all‘ombra. Questo è certamente più facile da fare se si è a casa o in giardino che se si lavora in un cantiere per esempio. Bere almeno 1,5 litri di acqua e mangiare cibi leggeri invece di cibi difficili da digerire. Sull'insalata di cetrioli o di pomodoro in questi giorni si può aggiungere un po' più di sale rispetto a quello che si raccomanda solitamente, in modo da fornire abbastanza sale al corpo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Clima più estremo? IV — Heatwaves, conseguenze globali e letali

Sport invernali e cambiamenti climatici