20 anni di mazze per una finale


20 anni fa la prima semifinale mondiale dell'epoca moderna, persa contro la Svezia.
5 anni fa l'indimenticabile cavalcata degli eroi di Stoccolma, fino alla finale, persa, contro la Svezia.
Stasera nuova incredibile finale per i nuovi eroi di Copenhagen e ancora una volta contro gli svedesi. È tempo di rivincita.
Stiamo parlando delle imprese della giovane e agguerrita nazionale svizzera di hockey su ghiaccio ai campionati mondiali, al cospetto di giganti come Canada, Finlandia, Russia, Cechia, USA...e Svezia.

20 anni fa uscì il famoso paper originale di Mann et al. che diede origine ad una delle icone più famose delle scienze climatiche: quella, per l'appunto, della mazza da hockey.

Mann et al. 1998

5 anni fa con le ricostruzioni più ampie di Marcott et al.. e di Shakun et al., si è cominciato ad abbinare anche l'icona della sedia a sdraio.

Negli ultimi tempi grazie al consorzio PAGES2k e ad altri studi recenti (per es. questo o questo), sono tornate alla ribalta le mazze: questi studi continuano a confermare e corroborare quell'icona.

PAGES2k

Singh et al. 2018

Marsicek et al. 2018

Stasera, in occasione della finale mondiale, propongo un ennesimo brindisi alla mazza da hockey.


La mazza da hockey è viva; lunga vita alla mazza da hockey.

Commenti

  1. "lunga vita" a questo???

    "Northern Hemisphere mean annual temperatures for three of the past eight years are warmer than any other year since (at least) AD 1400."

    ... a un articolo di climatologia che giunge a conclusioni climatologie citando 3, su 8 anni, per il solo NH?

    Ma dai! Siamo al cabaret scientifico.

    RispondiElimina
  2. "questi studi continuano a confermare e corroborare quell'icona."

    https://bit.ly/2JbKM6F

    (by Luca Mercalli, 29/4/18)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nice try! :-)

      "The link you requested has been identified by bitly as being potentially problematic. This could be because a bitly user has reported a problem, a black-list service reported a problem, because the link has been shortened more than once, or because we have detected potentially malicious content. "

      Elimina
  3. Risposte
    1. Domanda: vi ha chiesto i canonici 20 mila dollari più volo in business e hotel di sua scelta o vi ha fatto lo sconto, il climatologo salvapianeta?

      Elimina
    2. Sovrapprezzo per l'occasione. Cosa si fa pur di averlo... :-D

      Elimina
    3. Guarda, se riesco vengo a vederlo, giuro...

      Elimina
  4. Ho sempre trovato fuorviante se non francamente stupida rappresentazione della mazza da hockey.
    Le ricostruzioni scientifiche del clima del "recente" (in termini di decine o centinaia di migliaia di anni) sono molto chiare: il bastone della mazza è un' illusione ottica. Se si considerano le temperature superficiali negli ultimi 15 anni circa si vede con nettezza che il nostro pianeta si è velocemente (in termini geologici ossia al massimo qualche decimo di grado per secolo) portato dai minimi dell' ultima glaciazione al clima confortevole tipico delle condizioni interglaciali. Le ricostruzione più "fini" relative agli ultimi 1-2 millenni sono anch' esse evidenti: il mondo stava raffreddandosi verso una nupva glaciazione secondo ratei, come è noto dalle ricostruzioni paleoclimatiche relative alle diverse glaciazioni succedutesi in oltre mezzo milione di anni, più lenti rispetto alla fine di queste. E poi nell' ultima secolo la tendenza si inverte bruscamente con velocità di riscaldamento di circa un ordine di grandezza maggiore rispetto ai vari riscaldamenti avvenuti in diverse centinaia di migliaia di anni per arrivare già (è chissà quanto sarà il massimo relativo nei prossimi decenni e secoli) oggi in un misero secolo di GW a valori che la terra non raggiungeva se non in epoche precedenti alle glaciazioni ma con dinamiche del tutto differenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "è chissà quanto sarà il massimo relativo nei prossimi decenni e secoli"

      Come sarebbe a dire "chissa"???
      Se tutto questo ambaradan di catastrofi e dovuto alla terribile e velenosissima CO2 che aumenta, qualsiasi scienziato che sappia usare uno dei codici line-by-line radiativi potrà dirti quanto con estrema precisione.
      Il vostro mantra recita che "lo si sa dai tempi di arrehnius"... e adesso ci dici che non lo sapete?
      Che delusione. :-)
      Riprovare con calma.
      Ciao.

      Elimina
  5. Lasciando perdere stupidaggini come "il vostro mantra" ed affini è ovvio che ad oggi nessuno sia in grado di prevedere a quanto ammonteranno le emissioni umane di ghg nei prossimi decenni e secoli. È per questo che i climatologi operano con diversi scenari partendo dagli andamenti storici e calcolando i potenziali effetti sulla base dei vari scenari e delle attuali conoscenze scientifiche. Ma stiamo parlando di climatologi di professione.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La spinta del mare

SYS 64738