Metonimie americane

Ovvero, quando 5 stati 5 sono scambiati per il totale di 50. E gli ordini di grandezza per file militari... :-D

Se lo fa Trump...passi. Si sa, il riporto arancione...
Ma se a farlo è chi commenta sul miglior blog italiano di climatologia....

Ecco il freddo record di un intera nazione-continente in questo inverno, finora:



Dicembre: “record coldest” in nessuno stato, “colder than avg” in pochi stati del nord-est (Michigan, New York, Vermont, New Hampshire, Maine), “near avg” in gran parte degli stati, “warmer/much warmer than avg” in alcuni altri stati (California, Arizona, New Mexico, Colorado) oltre ad altri 8, “record warmest” in gran parte dell’Alaska. Un dicembre, quindi, piuttosto sopramedia.

Ora: secondo voi "la gente americana" abita solo in Michigan, New York, Vermont, New Hampshire e nel Maine mentre California, Arizona, New Mexico, Colorado, oltre ad altri 8 stati, sono disabitati?


Aspettiamo adesso di vedere gennaio, per ora siamo messi così:



Ecco, infine, il tremendo global cooling nordamericano:



Commenti

  1. "Il miglior blog italiano di climatologia"???? Quale? Climalterati?
    Il blog che taglia i commenti dei postatori che citano dati del NOAA e altre agenzie governative...

    "# Climalterantion Gen 27th 2018 at 14:54
    Sono stati eliminati i numerosi commenti contenenti offese e insulti reciproci, e le risposte conseguenti; si richiede ancora una volta – speriamo l’ultima – di evitare discusisoni sul piano personale e di rimanere sulla sostanza delle argomentazioni. Grazie"

    ... mentre lo stesso sito "migliore d'italia per la climatologia" sono giorni e giorni che lascia i commenti di un postatore che usa due nicknames simili (Jerry e Gerry) per poter postare piu' di 5 messaggi, e che non si accorge da giorni (e con lui i redattori/moderatori del "miglior blog di climatologia d'Italia") che ha riportato le temperature dell'Alaska e di altri siti USA in gradi centigradi quando in realta' sono Farenheit?

    "# Gerryon Gen 27th 2018 at 15:05
    Prince Edward Island, 17.8C a St Peters record provinciale MENSILE
    New Brunwsich 17.3C a Sussex, record provinciale MENSILE
    Alaska 19.4C a Ketchikan, record statale MENSILE

    Questi oltre a qualche dozzina di record mensili di stazioni.
    Nessuna stazione ha battuto un record di freddo su base assoluta o mensile,
    i record giornalieri nemmeno li guardo dato che statisticamente si battono ogni giorno e climaticamente sono privi di significato.

    Questa è la sostanza, diffidate di chi cerca di ingannarvi facendo giri di numeri e cifre."

    ... e te l'ho pure scritto qui 4 giorni fa, almeno di andare a correggere questa CAGATA PAZZESCA... ma tu, niente!... sei andato a postare la carta delle temperature del mese di dicembre, quando i dati che ho postato io, e che mi avete tagliato ("miglior sito di climatologia d'Italia"!) parlano di "2 week stretch of record low temperatures"... con lista di DECINE di citta' maggiori negli USA, Chicago una di queste, tanto per dire.

    Per quel che riguarda, per esempio, il record di Ketchikan in Dicembre 2017, questi sono i dati misurati all'aeroporto della citta' stessa:

    https://www.wunderground.com/history/airport/PAKT/2017/12/31/DailyHistory.html?req_city=&req_state=&req_statename=&reqdb.zip=&reqdb.magic=&reqdb.wmo=

    Li vedi i 19,5C? Dove?

    Siete faziosi e in malafede che piu' di cosi' non si puo'.

    Provo per voi tutti solo una pena infinita.

    A proposito: "Miglior blog di climatologia d'Italia"!
    Ma dai! E il concorso quando l'avete fatto e vinto?

    E' stato un concorso/sondaggio pal-reviewed, come gli articoli che pubblicate?

    Questa e' una delle cose che il "miglior blog di climatologia in Italia" ha tagliato, giusto per dare un esempio:

    "A Caveat Note on Tuning in the Development of Coupled Climate Models”, Journal of Advances in Modeling Earth Systems, 10. https://doi.org/10.1002/2017MS000947

    … che e' stato tagliato perche' dice cose come questa:

    “State-of-the-art coupled general circulation models (CGCMs) have substantial errors in their simulations of climate.

    In particular, these errors can lead to large uncertainties in the simulated climate response (both globally and regionally) to a doubling of CO2.

    Currently, tuning of the parameterization schemes in CGCMs is a significant part of the development.

    It is not clear whether such tuning actually improves models.

    The tuning process is (in general) neither documented, nor reproducible.

    Alternative methods such as flux correcting are not used nor is it clear if such methods would perform better.”

    Buona lettura stefano!

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Il miglior blog italiano di climatologia"???? Quale? Climalterati?
      Il blog che taglia i commenti dei postatori che citano dati del NOAA e altre agenzie governative...”

      No, come tutti riescono a vedere tranne te il miglior blog italiano di climatologia taglia i commenti dei postatori che contengono offese e insulti reciproci, e le risposte conseguenti (punto 6 della netiquette). Capisco che soffri di vittimismo, però le regole son quelle e le ha stabilite il padrone di casa.

      “... mentre lo stesso sito "migliore d'italia per la climatologia" sono giorni e giorni che lascia i commenti di un postatore che usa due nicknames simili (Jerry e Gerry) per poter postare piu' di 5 messaggi...”

      Effettivamente ha 6 messaggi. Clemenza che è stata concessa più e più volte anche a te, se non ricordo male.


      “... e che non si accorge da giorni (e con lui i redattori/moderatori del "miglior blog di climatologia d'Italia") che ha riportato le temperature dell'Alaska e di altri siti USA in gradi centigradi quando in realta' sono Farenheit?”

      Ti sbagli. Io dal sito che posti te (Wundergrund) leggo °C che sta per gradi Celsius. Per te invece C = Fahrenheit? (con due h)?


      “... e te l'ho pure scritto qui 4 giorni fa, almeno di andare a correggere questa CAGATA PAZZESCA... ma tu, niente!... sei andato a postare la carta delle temperature del mese di dicembre, quando i dati che ho postato io, e che mi avete tagliato ("miglior sito di climatologia d'Italia"!) parlano di "2 week stretch of record low temperatures"... con lista di DECINE di citta' maggiori negli USA, Chicago una di queste, tanto per dire.”

      E io niente perché ho l'impressione che qui sbagliate tutti e due. Lui abbonda (per es. Ketchikan Alaska non so dove abbia trovato 19,4 gradi C, in relatà come ti ho già risposto in un commento dell'altro post, a dicembre sono stati toccati i 14 gradi C, a gennaio i 15 gradi C), tu confondi C con F. Ma non è una novità, per uno che confonde ciliegie con banane come te. Quindi, come vedi, al limite sono due cagate pazzesche: la sua e la tua. E io qui a far diga...

      “Per quel che riguarda, per esempio, il record di Ketchikan in Dicembre 2017, questi sono i dati misurati all'aeroporto della citta' stessa:
      https://www.wunderground.com/history/airport/PAKT/2017/12/31/DailyHistory.html?req_city=&req_state=&req_statename=&reqdb.zip=&reqdb.magic=&reqdb.wmo=
      Li vedi i 19,5C? Dove?”

      Non li vedo, come ti ho detto. Ma non vedo nemmeno che siano gradi F. In compenso vedo 14 risp. 15 gradi C.

      “Siete faziosi e in malafede che piu' di cosi' non si puo'.”

      Pagliuzze vs travi.

      “Provo per voi tutti solo una pena infinita.”

      Grazie, ma non so che farmene.

      “A proposito: "Miglior blog di climatologia d'Italia"!
      Ma dai! E il concorso quando l'avete fatto e vinto?”

      Nessun concorso: è un giudizio che esprimo io, sulla base di considerazioni mie e di cui mi assumo totalmente la responsabilità.

      “Questa e' una delle cose che il "miglior blog di climatologia in Italia" ha tagliato, giusto per dare un esempio:

      "A Caveat Note on Tuning in the Development of Coupled Climate Models”, Journal of Advances in Modeling Earth Systems, 10. https://doi.org/10.1002/2017MS000947

      … che e' stato tagliato perche' dice cose come questa:”

      No, come tutti riescono a vedere tranne te il miglior blog italiano di climatologia ti ha tagliato il commento perché non è relativo al tema proposto dal post a cui si riferisce (punto 1 della netiquette).

      Elimina
    2. @steph

      "No, come tutti riescono a vedere tranne te il miglior blog italiano di climatologia ti ha tagliato il commento perché non è relativo al tema proposto dal post a cui si riferisce (punto 1 della netiquette)."

      Ma neanche per idea!
      Il mio commento era assolutamente in tema, dato che era lo stesso tema utilizzato nel commento di alsarago58 che contiene DUE links (netiquette, art.5, max 1 link, baby!)... e ENTRAMBI i due articoli linkati altro non sono che risultati di MODELLI.
      Modelli che vengono citati anche nel testo dell'articolo che stiamo commentando, tra l'altro.
      Inoltre, il mio messaggio tagliato NON conteneva insulti, neanche uno.

      Diciamo che sul "miglior blog di climatologia d'Italia" hanno (avete, ci fai parte) una netiquette a geometria variabile, come le ali dei bombardieri Tornado.

      Oh!... niente di vietato dalla legge!... sia chiaro, sul vostro blog potete fare quello che volete, ma allora evitate di dire che tagliate certi messaggi per via della netiquette... dite che volete tagliare le voci dissenzienti e basta, perche' e' questo quello che fate... e che lasciate i cani sciolti tipo Jerry/Gerry insultare e diffamare a piede libero i dissenzienti (a proposito, sono anche pagato dalla lobby dei petrolieri, Gerry dixit, quindi e' vero... e poi va d'accordo con la netiquette, giusto?). :-)

      "Sono menzogne, ma si sa, sono pagati per dirle. I petrolieri hanno soldi."

      Se vuoi leggere insulti, che non sono tagliati (e io, comunque, NON chiedo di tagliarli) basta che tu vada su Climalterati adesso e legga gli ultimi messaggi di Gerry... che si riferisce al sottoscritto... questa roba come la chiami?... pertinente ed on-topic?...

      "# Gerryon Gen 31st 2018 at 00:18
      ... nonostante le notizie false postate da blogs e pseudo siti meteo (?) italiani pagati per mentire e truffare come quello da dove è stato sguinzagliato il nostro “amico” falso scienziato."

      Cioe', io sarei un falso scienziato (passiamo sul fatto, scritto precedentemente, che io non conoscerei la lingua inglese!..) e sarei anche stato sguinzagliato dall'altro blog, che non e' citato ma si sa di quale si tratti.

      "Robertok06, non sapendo una parola d’inglese,non avendo mezza base di climatologia ed essendo per giunta in mala fede ha pubblicato statistiche di insignificanti record del giorno che si battono sempre e comunque e non sono sintomo di eventi eccezionali."

      (notare che ho postato un link ad una figura dell'ECMWF relativa alle anomalie di temperatura su un periodo di 5 giorni, e i dati di record di temperatura su un periodo di 2 settimane consecutive... 23 Dic-5 Gen). Io non ho MAI parlato di record mensili, o annuali. Ho solo fatto notare che c'e' stato un periodo di 2 settimane consecutive durante le quali piu' di meta' del continente nord-americano e' stato sotto la morsa del gelo. Si o no?
      Ma dimenticavo che 2 settimane sono "meteo", mentre un mese, 2 volte 2 settimane, invece e' clima", giusto? Sono buone quelle ciliegie, steph?

      Eh, steph? On topic e secondo la netiquette anche questo?
      E i due-tre precedenti, stesso autore?... Gerry/Jerry... che tu dici che e' a quota 6 messaggi?... sono 7 e ne aveva almeno altri 2-3 prima del taglio (di VERI insulti verso il sottoscritto).

      Provo una pena INFINITA per voi.

      Elimina
    3. L'unica cosa che ti posso dire è di provare ad esprimere le tue idiosincrasie direttamente a Caserini. D'altronde, quello è il suo blog non il mio e io non sono il suo emissario né ho facoltà di intercessione. Perciò ti invito di nuovo a non chiamarlo "il vostro blog".
      E bada: diverse cose che scrivi mi trovano sostanzialmente d'accordo con te, non ti sto prendendo per il culo. Per es. sullo studio che hai linkato sul probelma del tuning nei modelli: interessante e sicuramente in tema con il commento di alsy (come lo chiami te), ma capisci che se cominciamo a parlare di frutta, poi arriva tizio che - per sostenere la sua opinione sulla frutta - posta link che parlano di verdura e poi tu inserisci un commento che critica l'utilizzo della verdura linkando studi che parlano di cereali non se ne esce più.
      Oppure su Gerry: io non ho avuto né il tempo né il piacere di leggermi i suoi commenti stroncati, come ti ho già detto non "vivo" 24/24h sul blog, come invece sembrano fare altri.

      Elimina
  2. http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/global_monitoring/temperature/tn70395_1yr.gif

    RispondiElimina
  3. "ma tu, niente!"

    Eccoti servito:
    http://www.climalteranti.it/2018/01/23/se-il-negazionista-neppure-simpegna-piu/#comment-587546

    RispondiElimina
  4. A proposito, ti rispondo qui, dato che sul "miglior blog di climatologia d'Italia" non posso farlo, a proposito del fact check di Trump.
    Ovviamente NON difendo Trump, voglio solo esporre la partigianeria e faziosita' dei tuoi/vostri commenti.
    Infatti, prima di quello col riporto arancione, come molto simpaticamente e cortesemente lo definisci, c'e' stato quell'altro, l'abbronzato, alla casa bianca... che diceva cose come questa, sul clima:

    https://obamawhitehouse.archives.gov/the-press-office/2013/06/25/remarks-president-climate-change

    Dopo i primi 3-4 paragrafi con i soliti ringraziamenti e battute da cabaret... perche' bisogna far sorridere il pubblico e creare empatia nei propri confronti, cosi' le caxxate e/o esagerazioni e/o cose che nulla c'entrano passano come se avessero la vaselina...

    ... si arriva ad affermazioni come questa, per esempio:

    1) "The 12 warmest years in recorded history have all come in the last 15 years. Last year, temperatures in some areas of the ocean reached record highs, and ice in the Arctic shrank to its smallest size on record -- faster than most models had predicted it would. These are facts. "

    No. Non sono FATTI, sono risultati di MODELLI, lo dice lui stesso, e di un periodo di misura corto su scala planetaria.

    2) "The fact that sea level in New York, in New York Harbor, are now a foot higher than a century ago -- that didn’t cause Hurricane Sandy, but it certainly contributed to the destruction that left large parts of our mightiest city dark and underwater."

    Sicuramente vero... piu' alto e' il livello del mare e piu' danni fara' quando sale a causa di un evento meteo eccezionale come un uragano/tempesta tropicale come fu Sandy.
    Pero', l'abbronzato non dice che...

    https://tidesandcurrents.noaa.gov/sltrends/sltrends_station.shtml?stnid=8518750

    ... il livello del tide gauge da lui citato sale in maniera PERFETTAMENTE LINEARE da ben prima che la concentrazione della terribile CO2 assassina raggiungesse i pericolosissimi livelli di oggi.
    E prendo il valore di 2.84 mm/a di rateo per buono, senza sottolineare il fatto che quella zona, la punta di Manhattan, dove la tide gauge si trova, e' soggetta ad un fenomeno di subsidenza... il vero rateo di salita dell'oceano e' MINORE di quello. Si? No? Ti risulta, Steph?

    Quindi: l'abbronzato ha detto una ovvieta' (livello piu' alto del mare = piu' danni quando ci sono tempeste, ma l'empatia creata dalla suggestiva immagine di quelli dell'Apollo 8 che guardano la terra da lontano per la prima volta la fa passare come verita') ma anche una sonora caxxata, perche' non c'e' correlazione fra la nCO2 e il rateo di salita della tide gauge da lui citata. Questo SI' che e' un FATTO, non i suoi luoghi comuni conditi di citazioni dotte.

    Domanda al climatologo Steph: confermi quanto detto da Obama? Si? No? Distingui?

    ... continua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non ho tutto il tempo che hai tu (e che ti invidio) perché ho anche una vita professionale e privata. Perciò delle tue opinioni sulle citazioni di Obama, francamente...
      Certo che con Trump il tutto diventa più...pop, non ci sono dubbi :-D

      Elimina
  5. .... parte 2:

    3) Raffica di luoghi comuni/mezze verita'/caxxate tout court... tieniti duro:

    "a) Midwest farms were parched by the worst drought since the Dust Bowl, and then
    (b) drenched by the wettest spring on record. (c) Western wildfires scorched an area larger than the state of Maryland. (d) Just last week, a heat wave in Alaska shot temperatures into the 90s. "

    WOW!... non so da dove cominciare.
    3a) Il Dust Bowl fu anche un evento climatico o solo meteorologico? Se fu il primo, come lo spiega la "scienza" climatomodellistica? Dai, cita studio basato sui modelli citati da Obama che giustifichi il Dust Bowl.

    3b) Wettest spring on record: evento che, se causato da cambiamenti climatici che diventano peggiori al passare del tempo, dovrebbe ripetersi con regolarita'. Lo fa? No. Come mai?

    3c) "Unprecedented" wildfires grandi come il Maryland: ad inizio XX secolo ci fu un anno, se non ricordo male fu il 1907, durante il quale brucio' UN MILIONE di km2 di territorio USA. Quanto e' grande il Maryland, Barack? Lo so che hai studiato legge, e quindi la geografia non e' il tuo forte, ma perche' ti avventuri in un campo scientifico nel quale non capisci una beneamata fava di nulla?

    3d) "Just last week, a heat wave in Alaska shot temperatures into the 90s."

    Qui la mente vacilla: se io, sul blog di climatologia migliore d'itaglia, riporto record di temperature negative su DUE SETTIMANE CONSECUTIVE, i climatologi del blog migliore d'itaglia cadono a terra ridendo e mi prendono per il culo, e lasciano che l'utente jerry/gerry scriva cose oscene e diffamanti sul mio conto (ma attenti alla netiquette!... 5 messaggi al massimo!)... qui Obama riporta un dato probabilmente di UN GIORNO chissa' dove in Alaska e questa e' la prova dell'esistenza (in your dreams, baby) del global warming antropico assassino dovuto alla velenosissima CO2.

    Mi fermo qui per carita' cristiana nei confronti di Obama, che mi e' pure simpatico, ed e' stato un presidente sicuramente migliore di Trump... ma quello che voglio dire e' che almeno tu/voi su un sito di climatologia tenuto da climatologi potreste andare un po' oltre ai commenti sul riporto arancione, che stanno ai blog seri come "Quel gran pezzo della Ubalda tutta nuda e tutta calda" sta al grande cinema.

    Oh!... e' un consiglio che ti/vi do... spassionato, perche' alla fine da te/voi di tanto in tanto qualche non caxxata la si legge e si impara qualcosa... ma questo tuo blog/articolo, e quello che stiamo commentando su climalterati... ma dai!... sono osceni!... dovreste vergognarvi.

    Ah... per concludere ti informo anche che ho le spalle larghe, in tutti i sensi, e i tuoi/vostri messaggi ad personam rivolti a me con finta cortesia senza citarmi direttamente (ma anche si con lo scagnozzo Jerry/Gerry), cercando di farmi fare figure barbine, mi "rimbalzano"... letteralmente, non potrebbe fregarmene di meno, anzi... andate avanti che cosi' si vede la vera natura goliardica e settaria del blog migliore d'italia.

    Chiudo. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi risposta sopra.
      E per concludere anche io: io posto nel mio blog quello che mi pare. Certe volte articoli di approfondimento, altre alcuni più...goliardici (va bene il termine?). E questo era uno di quelli. Su CA non mi esprimo, non sono io che gestisco il blog. Dico solo che per me fa anche un gran servizio di debunking sul tema.
      By the way: in *questo* post ti ho solo preso un po' per i fondelli a proposito del tuo commento ironico e sarcastico sulle zone blu zone vive la gente e quelle rosse desertiche. Ma lo spunto del post è venuto dal primo commento di macio e da altre cose che ho letto in giro sull'inverno glaciale da record nordamericano. Cosa che, come visto e finora, non corrisponde al vero.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La spinta del mare

SYS 64738