Lo specchietto per tutte le allodole che negano


Piacerà senz'altro ai vari AleD, fuzzy, Valentin...
... per citare solo gli ultimi negazionisti con i quali ho avuto di recente qualche ironica interazione - con certi al limite del flame - surfando (come si diceva una volta) a tempo perso da un blog all'altro.

Tutto per loro. E per altri adepti del terrapiattismo. Potrebbe diventare un loro guru, sempre che non lo sia già :-D




Commenti

  1. Beh, steph... dai!... a parte la sagoma della persona... credevo fosse una parrucca di carnevale... dice un paio di caxxate colossali, ma almeno negli ultimi 20 secondi dice cose giuste, corregge le strunxate dell'EPA di Obama... sai quell'ente/carrozzone governativo USA che ha dichiarato che la CO2 era un "pollutant", o le stupidaggini che sostiene la (tua) sodale oca... cioe' che l'aumento della concentrazione della CO2 stessa non stia rinverdendo il pianeta da decenni?
    Come vedi, si possono dire cose giuste e sbagliate nello stesso pezzo... un po' come fai tu/fate voi spesso.
    Ciao.

    P.S.: perche' mi hai lasciato fuori dalla lista di (tuoi) fedeli negazionisti? Lo fai per farmi arrabbiare? :-)

    RispondiElimina
  2. "almeno negli ultimi 20 secondi dice cose giuste"
    Beh, vorrei proprio vedere. A furia di spararle, prima o poi anche uno così a carnevale qualcosina (ma proprio ina ina) c'azzecca.

    "Come vedi, si possono dire cose giuste e sbagliate nello stesso pezzo"
    Qualità e quantità contano ancora? Dai!

    "un po' come fai tu/fate voi spesso."
    Ma per favore.

    PS: perché non ti considero un negazionista. Sai benissimo come funzionano le cose basilari. Mi sembri solo uno un po' tanto ossessionato da alcune cose, tipo i modelli farlocchi. ;-D

    A proposito, visto che nel post di CA oramai sei già off-limit coi commenti (cosa che, ripeto, non mi trova troppo d'accordo con Caserini e glielo ho anche detto...io farei un massimo di 10). Cosa ne pensi del mio ultimo commento?
    http://www.climalteranti.it/2018/01/03/2017-il-riscaldamento-prosegue-senza-sosta/#comment-587391
    Rispondimi pure qui, se ti va. Eccezionalmente accetterò stavolta l'off-topic.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Steph:

      posto qui, FYI, una copia del messaggio che non riesco a postare su climalterati... c'e' una parte che ti riguarda.
      ------------------------

      Elimina
    2. Posto a pezzi, c'e' il limite di 4096 caratteri... sembra twitter... :-)

      @steph

      Box diceva altro, parlava in generale di conclusioni basate sulla statistica di modelli non necessariamente relativi al clima. A questo punto tiri in ballo Newton, o chi vuoi tu... trovi una citazione, la adatti al tuo caso e la usi come scusa per giustificare le tue posizioni: e' scienza questa? No. E' folklore.

      Per quel che riguarda le skills dei modelli... I am not impressed, pal!... un modello e' "skilled" anche solo se ci azzecca un pelino di piu' di quanto ci azzeccherebbe una scelta random di una risposta, lanciando una moneta (per una scelta binaria, ovviamente). Nulla di piu'.

      Elimina
    3. Part 2:
      @steph

      ...
      Questo qui e' stato molto piu' skilled dei vostri modellini, per esempio:

      https://en.wikipedia.org/wiki/Paul_the_Octopus

      ... e' stato "skilled" 12 volte su 14!... invece delle 7 "attese". "Lo definirei "unprecedented" come piace dire a voi... dovrebbero assumerlo al GISS o ECMWF, no? :-)

      Il fatto che il modello sia skillato NON, ripeto, NON vuol dire che sia affidabile sulla scala dei tempi di SECOLI come propagandato nelle conferenze stampa di presentazione dei vari articoli sui modelli... articoli che quando vai a leggere spesso e volentieri dicono esplicitamente che i modelli... sono sbagliati o hanno limiti notevoli.
      Io non porto esempi "straw man": straw man e' come il cherry picking... prendi una frase, o un unico caso isolato e lo porti a supporto delle tue tesi, quando la maggior parte dei casi dice il contrario. Nel caso dei modellini farlocchi io posso trovarti uno straw man in ogni articolo che ne faccia uso!... non l'hai ancora capito?
      I modelli sono TUTTI, dal primo all'ultimo, ad anni luce dall'essere affidabili sulle scale di tempi di decenni relative al clima futuro della terra... e non parliamo poi nel caso di secoli!

      Elimina
    4. Part 3:

      ...
      Non riescono neanche a fare hindcast decenti, diamine!... vedi l'esempio che ho fatto qui sopra sulle precipitazioni sul tibetan plateau negli ultimi 4100 anni.

      Se vai a farti un giro su Quaternary Science Reviews or Climate of the Past trovi decine di articoli dove dicono che hanno applicato modelli e NON hanno ottenuto un accordo con i dati di proxies.
      Un esempio a caso:

      https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0277379115301888

      ... dove dicono che...

      "N-TREND2015 indicates a longer and warmer medieval period (∼900–1170) than portrayed by previous TR NH reconstructions and by the CMIP5 model ensemble,..."

      Altri esempi te li ho fatti qui, e sul tuo blog, e si possono fare su qualsiasi altra variabile climatologica. Temperatura globale e locale, precipitazioni, superfici ghiacciate, albedo, nuvolosita', frequenza ed intensita' di uragani e tempeste tropicali, e tutto il resto.

      Questo qui?

      https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0277379116305911

      "None of the PMIP3 simulations reflect the pattern inferred from the palaeodata.
      ...
      These results indicate that some major features of the atmospheric and oceanic teleconnections between the different monsoon regions require further consideration as models evolve." ...

      Potrei andare avanti per mezz'ora.

      Un altro esempio recentissimo qui, altra rivista:

      "Seasonal and regional variations in extreme precipitation event frequency using CMIP5", Geophysical Research Letters 28 May 2016, DOI:10.1002/2016GL069151

      ... dove dicono...

      "Here we use observational data and an ensemble of climate change model experiments (from the Coupled Model Intercomparison Project Phase 5 (CMIP5)) to examine past and potential future seasonal changes in extreme precipitation event frequency over the United States.
      Using the extreme precipitation index as a metric for extreme precipitation change, WE FIND KEY DIFFERENCES between models and observations.
      In particular, the CMIP5 models tend to OVERESTIMATE the number of spring events and UNDERESTIMATE the number of summer events.
      This seasonal shift in the models is AMPLIFIED IN PROJECTIONS."

      Letto? I modelli CMIP5 (state of the art) sovrastimano il numero di eventi primaverili, e sottostimano quelli estivi.
      Quel che e' peggio e' che le sovra-sotto estimazioni vengono AMPLIFICATE quando vengono usate come proiezioni future... cioe' piu' avanti vai nel tempo (simulazione del clima a fine secolo e dopo) e piu' sbagliano. Una figata, no? :-)

      E non occorre essere dei geni per capire perche' i modellini attuali sono farlocchi. Basta andare qui... senza prevenzioni ideologiche o di bandiera:

      https://www.ecmwf.int/search/elibrary/part?title=part&year=2017&secondary_title=IFS

      ... e dare un'occhiata alla parte 4, "physical processes"... dove si puo' vedere che TUTTI i fenomeni fisici sono modellizzati con approssimazioni, a volte grossolane e giudicate NON adeguate dagli stessi ricercatori del ECMWF: albedo, formazione delle nuvole, loro tipo e conformazione, interfaccia aria-ghiaccio-acqua, e via dicendo...

      Arrenditi all'evidenza almeno tu, steph!... sei uno scienziato, no?

      Elimina
    5. Ti rispondo nel merito stasera o domani. Oggi ho cose più urgenti da sbrigare...

      Elimina
    6. "Box diceva altro, parlava in generale di conclusioni basate sulla statistica di modelli non necessariamente relativi al clima."
      Siamo d'accordo su questo. Ma appunto: statistica di modelli non necessariamente relativi al clima ma che possono benissimo essere applicati anche al clima, come mostra bene il video TED Talk si Schmidt che avevi suggerito te di vedere.

      "A questo punto tiri in ballo Newton, o chi vuoi tu... trovi una citazione, la adatti al tuo caso e la usi come scusa per giustificare le tue posizioni: e' scienza questa? No. E' folklore."
      Tiro in ballo Box perché, come ti ho detto, è pertinente. Le citazioni letterarie servono a questo, ma nessuno ha mai detto che siano scienza. E non ho bisogno di accampare scuse, come invece fai te quando i modelli di simulazione climatica risultano essere skillful e quindi utili (vedi post di risposta sul blog di Caserini)
      http://www.climalteranti.it/2018/01/03/2017-il-riscaldamento-prosegue-senza-sosta/#comment-587391

      "Per quel che riguarda le skills dei modelli...."
      È anche quello che dice Schmidt nel video che tu continui a propinare?

      Sul resto:
      tutti i modelli sono indubbiamente "sbagliati", perché non possiamo simulare con precisione ogni respiro di vento, ogni goccia di pioggia o ogni verme che gira sul suolo. Ma ciò non preclude la loro utilità come strumenti per esplorare le ampie conseguenze delle leggi fisiche conosciute.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks

La spinta del mare

SYS 64738