+3º- 2




James Whitlow Delano

La sporgenza della terrazza, denominata "Platta" al centro dell'inquadratura, segnava il punto più alto del ghiacciaio Aletsch nel 1850. Ora affiora sopra il livello attuale del ghiacciaio. La linea scura sul lato opposto della valle, in cui inizia a crescere la vegetazione, segna anch'essa il punto più alto raggiunto originariamente dal ghiacciaio. L'Aletsch si sta riducendo rapidamente a causa del riscaldamento globale. È il ghiacciaio più lungo delle Alpi, 22,6 km di lunghezza. Gli scienziati stimano che alla fine del XXI secolo il ghiacciaio avrà perso l'80% della sua massa attuale. Nel suo punto di massimo spessore – presso Konkordiaplatz, l’assolato punto d’incontro dei ghiacciai tributari –, il ghiacciaio misura ancora 900 metri dalla superficie alla base, ma è spesso solo 400 metri circa nel punto in cui passa sotto l’Eggishorn, dove è stata ripresa questa immagine.


Commenti

Post popolari in questo blog

La spinta del mare

SYS 64738