I connotati del Niño



♥ Picchi estremi di temperatura, come scarti termici positivi in modo anomalo e prolungati per più mesi, sia al suolo che in troposfera











♠ Shift verso l'alto della concentrazione di CO2 con scalino all'insù anche nella naturale flessione del ciclo annuo e probabile uscita definitiva dal piano delle tre centinaia.






♣ Valori record di vapore acqueo in atmosfera, soprattutto nella fascia tropicale (dove si trova il grosso, vedi prima immagine sotto) laddove c'è una stretta correlazione tra SST-vapore acqueo-temperature atmosferiche (vedi seconda e terza immagine sotto)


  

♦ Sono tre caratteristiche connaturate al Nino che ormai ci siamo lasciati alle spalle.


Commenti

  1. Complimenti per la rassegna davvero completa ed interessante di grafici. Spesso sono più utili e significativi di lunghe spiegazioni. Si potrebbe avere il link alla fonte dell' istogramma in grigio che confronta le emissioni da fonti energetiche con l' ENSO? Vorrei capirne qualcosa in più, grazie
    e altri ringraziamenti ancora per l' impegno divulgativo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio dei complimenti. L'impegno divulgativo, purtroppo, è molto intermittente, e capitano settimane di piena immersione nel lavoro in cui faccio...flanella :-D
      Sono d'accordo con te sui grafici, anche se non sempre sono così immediati e a volte può essere utile qualche spiegazione ed ev. semplificazione in aggiunta.
      Grafico ENSO e CO2: viene da questo testo
      http://press.princeton.edu/titles/8223.html

      io ho aggiunto come simbolo le 2 eruzioni vulcaniche del Chicon (1982) e del Pinatubo (1991) dove si vede che, in quelle occasioni, il rateo di incremento naturale del CO2 è meno evidente, in ragione proprio dell'effetto delle eruzioni.
      Le eruzioni vulcaniche di una certa intensità (soprattutto quelle tropicali) perturbano massicciamente il geosistema e lo fanno in modo assai più invasivo di quanto si potrebbe supporre: per es. incidono sui flussi di radiazione in entrata, diminuendo la radiazione diretta ma aumentando quella diffusa in modo tale da indurre un aumento della fotosintesi e dell'associata efficacia nell'assorbimento naturale di CO2 da parte della biosfera. Perciò, si nota un aumento del rateo di stoccaggio del carbonio.

      Qualcosa sulla relazione fra ciclo annuo della CO2 e ENSO avevo scritto qui:
      http://climafluttuante.blogspot.ch/2010/06/fluttuazioni-pacifiche.html

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il clima scatena la guerra

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks