Negazionismo strumentale

Ecco (h/t Riccardo Reitano) come il negazionismo climatico (associato al creazionismo e al gomblottismo di mentalmente e psicologicamente insana stoffa, che  - semmai - è considerato piuttosto un indizio di radicalizzazione islamica) strumentalizza quel che è appena successo a Parigi per la propria agenda.



Disumano. Direi di prenderne atto, non è una grande sorpresa, in fondo.

Piuttosto (h/t Ugo Bardi):


Commenti

  1. Personalmente riserverei il termine "disumano" ad azioni maledettamente più tragiche che le opinioni ferocemente e vergognosamente polemiche di questo negazionista.
    Non credo però che gli slogan sul mantenere la calma servano a gran che.
    Al di là se gli spregevoli ragionamenti dello Spencer saranno ben accetti o almeno non così disprezzati come meriterebbero dai tanti finti scettici che si oppongono ai riscontri scientifici del GW con lo stesso spirito di crociata ideologica dei creazionisti (tanto per questi "la qualunque" va sempre bene per illudersi che il GW non esista)
    purtroppo penso che eventi emotivamente coinvolgenti per l' opinione pubblica delle Nazioni occidentali come quest' ultima strage perpetrata da fanatici maomettani cambieranno in pratica le priorità dei governi e la già difficilissima ricerca di un' intesa vincolante globale che riduca davvero le emissioni di GHG nei prossimi anni, diventerà un obiettivo non così importante e anzi rimandabile (tanto un compromesso che suoni più o meno orecchiabile i diplomatici lo troveranno come nelle altre 20 COP) a livello di politica internazionale in attesa di altre urgenze come la guerra al terrorismo jihadista, la ricucitura dei rapporti con Russia ed Iran, il mantenimento dei buoni rapporti con l' Arabia Saudita etc

    Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io. Tuttavia è meglio che le priorità dei governi possano ancora essere scelte invece che forzate.
      Che cosa ha portato alla situazione attuale, per quel che riguarda la guerra al terrorismo jihadista? Chi e cosa ha hanno favorito l'ascesa dell'IS? Ecco: forse - e sottolineo forse - oggi la percezione è che questa priorità stia divenendo forzata, quando magari in passato poteva essere gestita meglio e poteva ancora essere considerata una conseguenza di una gamma di scelte da intraprendere. Non vorrei che con l'altra priorità di cui parlo (intesa vincolante globale che riduca davvero le emissioni di GHG) di debba giungere, in un futuro prossimo di cui ignoro la tempistica, alla stessa conclusione.

      Sul termine disumano: non la metterei su questo piano, qualsiasi altra azione becera rischia di essere ben più umana rispetto a tragedie come queste o a quelle che - purtroppo - costellano la realtà globale odierna e gli orrori del passato, anche recente.
      Se l'ho usato, è perché secondo me sfruttare per la propria bieca agenda una tale tragedia suggerendo di affiliarsi a questi fanatici carnefici per uccidere, come minimo, è un ragionamento che trovo disumano, per non dire altro.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks

SYS 64738