sabato 31 agosto 2013

Outlook artico 2013 - III

fonte

Ultimo appuntamento con la proiezione dell'estensione mensile minima di settembre (SIEmin) del ghiaccio marino pan-artico. Qui e qui i primi due.

In agosto sono più o meno proseguite le condizioni meteo abbastanza conservative (per es. il Dipolo Artico, dopo un tentativo di positivizzazione nella prima decade del mese, è tornato ad essere negativo e quindi piuttosto sfavorevole alla fusione e alla riduzione dell'estensione dei ghiacci), ma non durante tutto l'arco del mese e in ogni caso le condizioni inerziali al contorno hanno avuto e continuano ad avere effetti non trascurabili in termini di riduzione dell'estensione e soprattutto dello spessore.



Questo è però un anno relativamente "tranquillo" rispetto agli ultimi due (soprattutto a quello record scorso) e settembre probabilmente finirà per essere non troppo distante dalla media degli ultimi 6 anni, ovviamente ben ancora al di sotto di quella pluriennale e sempre ai limiti delle 2 σ.
Insomma: condizioni congiunturali favorevoli ma strutturali sempre pessime.

Vediamo l'estensione giornaliera al 30 agosto (dataset IARC-JAXA) e la media mensile di settembre (in mio km^2):

2005:  5.66  / 5.57
2006:  5.95  / 5.92
2007:  4.62 /  4.30
2008:  5.09 /  4.73
2009:  5.49 /  5.39
2010:  5.35 /  4.93
2011:  4.80 /  4.61
2012:  3.88 /  3.61
2013:  5.33 /  ????

Su sola base statistica, si potrebbe dedurre che la SIEmin dovrebbe collocarsi vicina al valore del 2010, attorno ai 5 mio di km^2.

Tuttavia in questo periodo, fra agosto e settembre,  acquisiscono maggior importanza (rispetto a prima) concentrazione e spessore dei ghiacci. E queste caratteristiche - nonostante le migliori condizioni congiunturali relative alla meteo e alle associate aree ed estensione - permangono anche quest'anno pesantemente deficitarie, contribuendo a rendere ancora più incerto il valore della SIEmin di settembre e probabilmente abbassandolo un po' rispetto a quanto ci si potrebbe attendere oggi.



Infatti la spirale mortale del volume è abbastanza eloquente, in tal senso:





Nel frattempo, per settimo anno consecutivo, si è aperto il mitico passaggio a Nordovest (clicca qui per vedere, se si vuole, il bel documentario dedicato al viaggio percorso in barca a vela da Filippo Mennuni e  Nanni Acquarone con alcuni amici, nel 2012: 11mila chilometri in cinque mesi ripercorrendo la storica rotta di Amundsen).

In conclusione e tenendo conto di quanto detto, ecco la mia ultima proiezione della SIEmin di settembre, in ulteriore rialzo rispetto alle precedenti due:

4.9 (±0.2) milioni di km^2

5 commenti:

  1. Ciao Steph,
    tu dici che il passaggio a nord ovest si è aperto, metra su altri siti si dice sia rimasto chiuso (vedi articolo Mail e i soliti blog).
    Esiste una fonte ufficiale su questo, dato che non sono riuscito a trovarla?
    Saluti
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna passare, quest'anno, un po' più a sud, ma direi che ci siamo di nuovo.
      http://www.athropolis.com/map9.htm
      http://ice-glaces.ec.gc.ca/Ice_Can/CMMBCTCA.gif

      Elimina
    2. http://www.ec.gc.ca/glaces-ice/default.asp?lang=Fr&n=CE69E4DD-1

      Elimina
    3. perfetto, grazie!

      Elimina
  2. NSIDC 5,103 mln (16 settembre)
    JAXA 4,800 e qualcosa

    Buona chiamata ;)

    RispondiElimina