~~Outlooks~~

Uscito settimana scorsa l'outlook estivo elaborato dal team del comitato scientifico di MeteoNetWork. Che estate ci aspetta? Leggete qui.

~~~~~~~~~~~~~~~~
~~~~~~~~~~~~~~~~

Uscito, nel frattempo, anche l'outlook "pre-season" (a giorni l'aggiornamento) sulla situazione pan-artica dei ghiacci marini a fine stagione estiva 2010 da parte del gruppo SEARCH.

Proiezioni dell'area al ribasso (come a suo tempo già subodorato anche qui su MS), anche se, nel complesso, meno del 2009; ma l'arcipelago canadese e il mare groenlandese li vedono in una situazione peggiore.

Forse la parziale tenuta potrebbe essere imputata alle particolarissime condizioni di circolazione invernale (con indice AO bassissimo e da record) e i cui venti potrebbero aver dinamicamente precondizionato in positivo la situazione estiva (vedi qui). Una situazione questa che, se si verificherà effettivamente come previsto, potrebbe inibire un po' la transizione in equilibrio stabile neutrale verso un possibile punto di biforcazione (o già all'interno di un nuovo equilibrio instabile?) in cui l'Artico sembra essersi immesso nel suo nuovo stato dell'ultimo decennio. Vedremo.

Commenti

  1. Steph, credi che sia prematuro/azzardato cercare di ipotizzare gli effetti della chiazza di petrolio sulla Corrente del Golfo?

    http://aspoitalia.blogspot.com/2010/06/effetto-farfalla-quale-sara-il-destino.html

    RispondiElimina
  2. Sai che ci avevo già pensato anch'io? Solo che mi pareva un'idea un po' troppo "estrema". Ma vedo con piacere che qualcuno ci ha pensato più seriamente...e in effetti in questo caso, più che mai opportuna la citazione al famoso effetto farfalla. Articolo stampato, stasera me lo leggo. Grazie della segnalazione!

    RispondiElimina
  3. Speriamo che l'indice AO resti basso per un po' di anni.

    @Paolo C
    Vedo problemi per calcolare l'evaporazione: non è una pellicola oleosa, ma un misto di macchie e schiume (piene di tensioattivi); la superficie non è piana né coperta in modo omogeneo, macchie e schiume non viaggiano sulla corrente come su un treno ma fanno molto surplace ecc.
    E la Florida è grande, nel tragitto verso nord ci sono un sacco di isole e lagune isole per frenare, intrappolare, frammentare, deviare ecc.

    RispondiElimina
  4. @oca sapiens

    sì, ma non d'estate però...e poi vuoi vedere che magari il 2010 - dopo un AO- invernale da record e quindi contro un precondizionamento ideale alla tenuta estiva - magari eguaglia il 2007?

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il clima scatena la guerra

Vendicati i "modellini farlocchi"

Clima più estremo? III — Heatwaves, feedbacks