Salire in montagna

Giornata internazionale delle montagne, venerdì scorso 11 dicembre. Per l'occasione, un piccolo post in onore.

Lo spettacolo è mozzafiato sulle alture del Geren che collegano la Val Bedretto al Vallese. A causa del riscaldamento globale, ai piedi del ghiacciaio si è formato un laghetto dove da alcuni mesi sono affiorati dei blocchi di ghiaccio simili a degli iceberg.


Coprendo poco più di ¼  della superficie terrestre, le montagne svolgono un ruolo fondamentale per puntare ad una crescita economica sostenibile. Non solo forniscono sostentamento e benessere a 1,1 miliardi di persone che vivono in luoghi montuosi, ma indirettamente beneficiano miliardi di altre persone che vivono a valle. 
Le montagne ospitano il 15% della popolazione mondiale e il 90% di questa percentuale vive nei paesi in via di sviluppo, dove la grande maggioranza di essi vive al di sotto della soglia di povertà e uno su tre è minacciato dall’insicurezza alimentare. 
Le popolazioni di montagna possiedono grandi conoscenze, tradizioni, pratiche culturali uniche e preziosissime, le quali possono contribuire ad efficaci strategie di gestione del territorio. Infatti le montagne vengono spesso viste come luoghi di turismo o di percorsi culturali. 
Il turismo di montagna rappresenta circa il 15-20% dell’industria turistica mondiale: le sole Alpi sono visitate annualmente da più di 100 milioni di turisti, 1/3 dei quali (quasi il 5% del totale mondiale) di origine transfrontaliera. 1 franco su 5 nella regine alpina è generato direttamente o indirettamente dal turismo.

Le montagne forniscono acqua dolce, energia, cibo, aria buona, risorse che saranno sempre più scarse nei prossimi decenni, a causa del sempre più importante e devastante impatto dell'uomo nell'Antropocene. Si pensi soprattutto alla perdita di biodiversità e ai cambiamenti climatici. 
Però  il riscaldamento del clima (e forse non solo, considerando l'attuale emergenza pandemica) potrebbe portare ad una parziale riscoperta delle montagne come luogo-rifugio connotate da clima più fresco e aria e acqua migliori.



Per l'occasione, segnalo un bellissimo contributo scritto da Luca Mercalli e da poco pubblicato per Einaudi: si tratta del suo ultimo libro Salire in montagna, un racconto in forma di diario del recupero non facile di una vecchia baita in cima alla Val di Susa. Merita la lettura, magri proprio durante queste difficili settimane festive in probabile nuovo lockdown.




Commenti

Post popolari in questo blog

SYS 64738

Blade Runner 20 20