I ragazzi dello «skolstrejk för klimatet»


Il fenomeno esploso con la giovane attivista svedese Greta Thunberg ha creato un effetto domino tra i giovani di tutto il mondo, fino alle nostre latitudini, scatenando lo sdegno e il senso di ribellione verso un’indifferenza che potrebbe mettere a repentaglio il futuro di ognuno. Anche nella Svizzera italiana, nello spirito goliardico proprio degli adolescenti e dei ventenni, migliaia di ragazzi si sono organizzati negli scorsi mesi per manifestare e raccogliere firme, affinché il governo si attivi per ridurre le emissioni di CO2.
Tamara, Rudi, Felipe, Kevin, Laura, Viola, Seraina… sono solo alcuni dei nomi dei protagonisti del documentario postato qui sotto che segue da vicino l’organizzazione, l’impegno, i sogni, le speranze e le paure dietro alle manifestazioni. Sono appena o quasi maggiorenni, e sono determinati a far sì che la politica, l’economia e il clima possano cambiare. Un documentario non (solo) incentrato sul tema del cambiamento climatico, quanto su un modo che sembra tutto nuovo di agire e reagire: siamo di fronte a un nuovo '68 oppure in questi movimenti nati dalla spinta di giovani e giovanissimi si nasconde qualcosa di nuovo e determinante?

Commenti

Post popolari in questo blog

SYS 64738

Inverni europei sempre più miti