Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2020

«Greenland melts»

Immagine
Il secondo appuntamento del ciclo « Il clima che cambia / Anteprima Il Raggio Verde » ruota attorno alla fusione della calotta glaciale in Groenlandia grazie alle testimonanze di due punti di vista differenti, entrambi per la regia di Jason Van Bruggen: quello di Derick Pottle, cacciatore inuit, in « Keeper of the flame » (Canada, Switzerland, USA), e quello del prof. Konrad Steffen, glaciologo e climatologo, in « Greenland Melts » (Canada, Switzerland, USA). Ospite dell’incontro il professor Konrad "Koni" Steffen , direttore dell’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL, glaciologo con una vastissima expertise nell'Artico e soprattutto in Groenlandia, lead author del capitolo 4 (dedicato alla criosfera) dell'ultimo rapporto (AR5) del WG1 dell'IPCC e del capitolo 1 del recente Special Report dedicato a oceani e criosfera, co-fondatore dello Swiss Camp dell'ETH sulla calotta groenlandese (vedi video sotto).  Steffen è il

«Climate»

Immagine
Francesco Cara , esponente del  Climate Reality Project  cura una serie di incontri digitali aperti a tutti su Zoom, per conoscenza reciproca e per esplorare insieme il  mondo che si trasforma  sotto l’effetto del cambiamento climatico. Ieri il primo appuntamento. In questo post un resoconto. Il ciclo, intitolato «Il clima che cambia / Anteprima Il Raggio Verde»,   coprirà cinque settimane con un formato breve ed interattivo: ad un’introduzione da parte del curatore farà seguito una proiezione di cortometraggi e un contributo da parte di un ospite sul tema trattato. Il dibattito con il pubblico potrà avvenire attraverso messaggi scritti o intervenendo attraverso la chat della piattaforma Zoom. Ieri il primo appuntamento: il cortometraggio era  «Climate» , di Erik Ian Walker del Climate Music Project , un'opera di video-art che associa dati climatici, musica, immagini di repertorio. L'ospite era la brava e bella   Serena Giacomin , fisica meteorologa e climatologa de