Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2019

100%

Immagine
Il consenso scientifico che gli esseri umani stiano causando il riscaldamento globale è ormai schiacciante e rasenta il 100%. Così come la comunità scientifica è sempre più sicura che la % di riscaldamento globale imputabile alle attività antropiche si aggiri attorno ad un valore prossimo al 100%. Dunque hanno decisamente molto senso petizioni come questa recente , mentre non lo ha affatto e anzi sarebbe persino da perseguire penalmente (vista la posta in gioco) questa altra di cui si parla qui .  Vediamo qui i due lati della questione. Credits: University of Bern Detection Che l'uomo giochi un ruolo fondamentale nei cambiamenti climatici è sempre più evidente: Non vi è alcun dubbio - come è stato ampiamente dimostrato in molti altri studi che affrontano molti aspetti diversi del sistema climatico utilizzando metodi e set di dati diversi afferma Stefan Brönnimann, dell'Università di Berna e consorzio di ricerca internazionale PAGES 2k , il più ampio lavoro di rico

Acqua...e sale

Immagine
Caldo, più caldo, ancora più caldo ..... queste parole descrivono abbastanza bene le estati 2015, 2017 e 2018. E anche quest’estate siamo già confrontati con la seconda potente ondata di caldo. La canicola può avere effetti considerevoli sul benessere e sulla salute. Come ci conferma Esther Walter dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Perché il caldo può essere così stressante per il nostro corpo e il nostro benessere?  Non siamo (ancora) abituati alle giornate calde alle nostre latitudini. Quindi il nostro corpo non è preparato a questo: la regolazione del calore richiede molta "energia". Per le persone le cui funzioni fisiche sono già appesantite, questo sforzo aggiuntivo può essere eccessivo e portare alla morte . Anche i fattori psicologici non devono essere sottovalutati: le persone anziane e fragili che vivono da sole in casa hanno maggiori probabilità di non uscire di casa con il caldo. Il loro isolamento sociale è ancora più pronunciato in

Di onda in onda

Immagine
In piena seconda heatwave alpina di questa, per ora, ennesima torrida estate, un sintetico riassunto della prima canicola di giugno e una breve analisi di quella in corso appena partita. E potrebbe anche non essere l'ultima... Breve ma molto intensa Qualche numero per iniziare a inquadrare l’ondata di caldo che ha toccato la regione alpina lo scorso giugno . L’allerta canicola è iniziata lunedì 24 giugno ed è terminata martedì 2 luglio a Sud delle Alpi e lunedì 1 luglio a Nord delle Alpi. Un’ondata di caldo dunque di 7 – 9 giorni* (a seconda della regione) che ha portato a stabilire numerosi primati. In questo senso l’ondata di caldo non è stata particolarmente lunga (ad esempio nel 2003 l’ondata di caldo di giugno durò quasi 20 giorni), ma è stata particolarmente intensa. In pochi giorni le temperature sono salite di 5 – 10 gradi per raggiunger il loro apice il 26 e 27 giugno, quando sia in pianura sia in montagna le temperature medie giornaliere sono salite ben al di sop

Fedal XL

Immagine
Quarantesima sfida, quarto incrocio sul Giardino, a 11 anni dalla Partita. Oggi non c'è niente altro per nessuno...