giovedì 27 agosto 2015

Wald



Sotto certi aspetti, il bosco è uno specchio della società: c'è un aumento demografico ed il bosco avanza, la popolazione invecchia e la foresta pure, la disoccupazione giovanile è un problema e nel bosco gli alberi giovani faticano a trovare spazio...

Dieci anni dopo il primo, è stato presentato in questi giorni a Berna il secondo rapporto forestale nazionale. In sintesi, questi i principali risultati:

domenica 23 agosto 2015

Gli alieni attorno a noi


Un numero di specie vegetali mondiali grande quasi quanto tutte le specie che vivono in Europa è oggi  lontano dalla sua terra d'origine e molte piante ornamentali esotiche potrebbero espandersi rapidamente con l'aumento delle temperature.

venerdì 7 agosto 2015

I sussidi nascosti dell'energia



Guest post di
Daniele Besomi

Abstract

A livello globale, i governi (e quindi i cittadini) si assumono i costi (sanitari, congestione del traffico, riscaldamento globale ecc.) legati all’uso dell’energia per un totale di 4800 miliardi di $ l’anno, ovvero il 6,5 per cento del PIL mondiale. Sono sussidi nascosti per oltre 90 milioni di $ ogni minuto.

mercoledì 5 agosto 2015

Ondate di calore in Svizzera


Due ondate di caldo hanno caratterizzato il tempo in Svizzera nel mese di luglio. Il ricordo è subito andato al 2003, i paragoni sono stati all’ordine del giorno, come pure la domanda relativa al futuro andamento delle ondate di caldo: aumenteranno? diventeranno più intense?
Se ne discuterà anche a fine mese in una Summer School dell'ETH ad Ascona. Questo post prende spunto da questo seminario e presenta in anteprima qualche evidenza.

martedì 4 agosto 2015

Meglio tardi che mai?

Questo il motto che potrebbe aver spinto anche Obama - in vista dei negoziati per un trattato internazionale per la riduzione dei gas a effetto serra in programma a fine anno a Parigi - a varare un piano concreto e innovativo (per gli USA) di lotta ai cambiamenti climatici (pur con tutti i lagtimes del caso...), sancito negli impegni che il governo statunitense si assumerà per ridurre entro il 2030 le emissioni di CO2 del 32% rispetto a quelle del 2005, attraverso il piano energia pulita.