martedì 26 febbraio 2013

Mutilazione glaciale tirolese

Lo storico ghiacciaio del Vernagtferner, nelle Alpi tirolesi dell'Ötztal, in una sequenza effettuata con photoshop da Eli Rabett quasi in stile time lapse dell'ultimo decennio, apre simbolicamente una serie di post iconografici dedicati alla disperata situazione di gran parte degli apparati glaciali alpini.

Questo qui non ha più di una quarantina di anni di vita.


sabato 23 febbraio 2013

Giocare con la natura

fonte

Come si fa a non essere d'accordo con buona parte dell'editoriale di ieri del Corriere del Ticino a firma di Fabio Pontiggia? Un po' come non essere d'accordo con gli auspici per la pace, per gli aiuti a chi ha veramente bisogno, per restrizioni ai mega bonus multi-milionari di top manager come Vasella. Difficile se non impossibile esserlo.

domenica 17 febbraio 2013

Weekend nel Cretaceo superiore ~~~~~~~ di asteroidi, di dinosauri e d'altro


La coincidenza casuale - ma mica poi tanto per chi crede nei soliti "complotti, mazinga, massoni volanti e quant'altro" - fra la più grande meteora segnalata dopo l'evento di Tunguska (stima di 15 metri, alcuni frammenti forse caduti in un lago ghiacciato) transitata ieri sopra i cieli della Russia (video quiqui, quiqui e qui, foto quiqui, post di aggiornamento col filtro-antibufala per es. quiqui e qui, qui un'info aggiuntiva carina...) e l'avvicinamento dell'asteroide 2012DA14 - un corpo celeste di quasi 50 m di diametro per un peso di 135.000 t transitato a soli 27.000 km dalla Terra, una distanza equivalente a due volte il suo diametro e più vicino all'orbita dei satelliti geostazionari - e che in queste ore avrebbe dovuto - sempre secondo i soliti - causare l'ennesima e catastrofica fine del mondo posticipata giusto in tempo per farla ai Maya, fa emergere dal flusso un post che avrei dovuto scrivere tempo fa.

sabato 16 febbraio 2013

Spaghetti-western



Cosa sarebbe un western senza i mitici cavalli?
Cosa sarebbe il western senza il filone inventato dal mitico Sergio Leone?
Cosa sarebbero gli spaghetti senza la mitica salsa bolognese?
Cosa sarebbe una salsa bolognese preconfezionata senza il trucco?
Cosa pensate che ci mettano nella salsa bolognese preconfezionata truccata?
Vuoi vedere che.....

giovedì 14 febbraio 2013

Alpi nel tempo V - L'uomo nell'Olocene

fonte

Prendo in prestito il titolo del capolavoro di Max Frisch (mostra) per proporre un articolo scritto da un ospite entomologo ed ecologo a proposito delle ricostruzioni dell'occupazione umana, di quelle ambientali e climatiche in area alpina (con focus la Valle Bavona, Alpi Lepontine nel nordovest del canton Ticino, ai piedi del più grande ghiacciaio ticinese) mediante l'utilizzo della paleobotanica.
Cresce, in effetti, l'interesse dei ricercatori per un campo di indagine che era rimasto finora piuttosto negletto, dal punto di vista geografico: la presenza dell'uomo nella regione alpina migliaia di anni or sono, in coincidenza del cosiddetto ottimo climatico olocenico.

Vi posto l'articolo e alla fine aggiungo un paio di puntualizzazioni di carattere climatico.

martedì 12 febbraio 2013

Variabilità interna e forcing stocastici I

L'estensione nevosa invernale del continente euroasiatico da circa un decennio mostra un leggero incremento, anche se poi la velocità con cui se ne va in primavera permane molto forte (vedi grafici sotto, fonte: gsl, Rutgers University).


Questa caratteristica si accompagna ad un ritorno nella frequenza di periodi invernali particolarmente freddi nel nord e nel centro dell'Asia. Ad intermittenza, dopo quasi un ventennio di stagioni molto miti, sono ricomparsi periodi di freddo invernale più (intere stagioni: es. 2005/06 o 2009/10) o meno (singoli mesi: es. dicembre 2010 o febbraio 2012 e verosimilmente anche febbraio 2013) lunghi anche in Europa, pur se inframmezzati da stagioni o semi-stagioni molto miti (es. il non inverno 2006/07 e il primaverile 2007/08, la seconda metà dell'inverno 2010/11, la prima metà dell'inverno 2011/12).

giovedì 7 febbraio 2013

AgNO3

Alcuni consigli per una manciata di nuove e/o recenti pellicole che val la pena di vedere, rigorosamente sul grande schermo, if possible.


Chasing Ice Trailer from milkhaus on Vimeo.

Fake & jake


Prima la statistica fake.
22 secondi per postarla.
Per far piacere ai pessimisti dei trend smussati e agli esegeti dei trend invertiti.
h/t: a System Engineer in Advanced Avionics and Visionics, Route Planning, Decision Aiding, Five Patents ... at IBM, Lockheed-Martin... (chez mamma VVatts).
Niente di nuovo, inzomma.

mercoledì 6 febbraio 2013

Millennium III - Confronti

Gerald Meehl @ NCAR
Mentre stasera sto scrivendo questo post ascoltando in cuffia un classico del folk recente che riscalda gli animi, il freddo che avverto mi spinge ad aumentare di una tacca la potenza della stufa che riscalda il locale. Sarà sufficiente per riscaldare un po' di più la stanza? Dopo breve riflessione, concludo che no, non lo sarà dal momento che oggi a mezzogiorno il locale era più caldo rispetto a quanto non lo sia adesso dopo aver aumentato la potenza del radiatore. E settimana scorsa lo è stato ancora di più, per non parlare di sei mesi fa.
Intanto la stanza si scalda. E perciò,  concludo, l'aumento di temperatura potrebbe semplicemente avere avuto origini naturali.

Trasformate metaforicamente il radiatore in un gas serra come la CO2 e avrete la classica fallacia logica che connota lo schema di ragionamento di chi invoca o si focalizza sui livelli degli incrementi termici del passato (Medioevo, ottimo olocenico, ultimo interglaciale,...) come dimostrazione o rifiuto del possibile effetto che l'accumulo di gas serra eserciterebbe sulle temperature odierne. Se ne parla anche nel recente post su climalteranti.

venerdì 1 febbraio 2013

Dipping deeper


È recentemente emersa una piccola diatriba circa la fondatezza di un sito che si occupa di validare proiezioni "climatiche" a breve termine (forse sarebbe più opportuno chiamarle proiezioni meteorologiche su scala decennale) comparando quelle - ovviamente climatologiche ma ridotte sulla breve scala a loro più opportuna - dello scenario medio A1B dell'AR4 dell'IPCC e usando una tecnica informatica di data mining. Nulla da eccepire, è una delle tante possibilità che vi sono al di fuori dello specifico ambito della ricerca scientifica in tema di verifica dei risultati e magari di metodi e approcci utilizzati.
Su questi ultimi punti, però, sorprende un po' (e ne inficia assai la bontà di giudizio) il fatto che questo sito: